Twitter, spiegato bene

Questo è il primo tweet in assoluto, postato dal fondatore di Twitter nel marzo del 2006.

Cos’è Twitter?

È una piattaforma di micro-blogging che permette agli utenti di condividere testi dalla lunghezza massima di 140 caratteri. Il singolo aggiornamento si chiama Tweet (cinguettio).

Come iscriversi a Twitter

Su Twitter non c’è differenza tra il profilo utente e il profilo di un’azienda. La procedura di apertura è la stessa. Vi basterà una mail e scegliere il vostro nome utente. Considerati i pochi caratteri a disposizione è sempre meglio scegliere un nickname corto, in modo da non penalizzare chi volesse citarti.

Ogni utente ha una propria pagina profilo in cui potrà inserire la propria immagine profilo, una copertina e una breve biografia. In questa pagina saranno visibili tutti i suoi tweet, le condivisioni e le risposte agli altri utenti.

Terminologia Twitter 

  • Follower: il numero di persone che ti seguono
  • Following: le persone che segui
  • RT: re-tweet, la condivisione del messaggio scritto da un’altra persone
  • @ seguito da nome utente: risposta a un tweet o citazione di un altro utente
  • Timeline: il flusso dei messaggi visibili nella home di twitter, composto dai tweet delle persone che seguite
  • #: gli hashtag sono delle parole chiave intorno alle quali si sviluppa una conversazione.
  • Trending Topic: (detti anche TT) la lista delle tendenze, gli hashtag più utilizzati in quel momento
  • DM: Direct message, si tratta dei messaggi privati
  • Via @: la segnalazione di un articolo scritto da un altro utente o di un’informazione di cui si è venuti a conoscenza tramite un altro utente.

Cos’è quel puntino davanti alla @? Capita spesso di vedere tweet che iniziano con un “.@Nome”, questo perché se usata a inizio di un tweet la @ indica una risposta all’altro utente, quindi il vostro messaggio sarà visibile nelle timeline di chi segue entrambi gli account. Utilizzando la dicitura .@ (ma va bene un qualsiasi carattere) quella sarà vista come una citazione e il Tweet sarà visibile nelle timeline di tutti i tuoi follower.

 

Cosa puoi condividere su Twitter

 

  • Messaggi testuali
  • Condividere Link (il link occupa 22 caratteri, sarà Twitter ad accorciarlo automaticamente)
  • Caricare foto, per un massimo di 4 immagini per tweet (Non occuperanno caratteri)
  • Caricare video
  • Fare dirette utilizzando l’applicazione Periscope
  • Creare sondaggi
  • Retwittare un utente aggiungendo un messaggio prima del retweet.

Piccola curiosità: un tweet che contiene esattamente 140 caratteri viene definito “Twoosh”

Quando scrivi un messaggio privato non hai (più) limiti di caratteri e puoi aggiungere più persone, creando una vera e propria chat. Attento, però, a non abusare di questa funzione, per gli altri potrebbe essere fastidioso.

 

La privacy su Twitter

Su Twitter potrai scegliere solo se avere un profilo pubblico o privato. Nel secondo caso potrà vedere i tuoi tweet solo chi è tra i tuoi contatti e dovrai approvare ogni richiesta. I tuoi tweet non potranno essere re-twittato.

Le liste su Twitter

Uno strumento utilissimo all’interno di Twitter sono le liste. Potrai raggruppare alcuni utenti all’interno di queste liste e visualizzarne i tweet tutti insieme, senza essere “distratto” dalla tua normale timeline. Potrai inserire sia persone che segui sia persone di cui non sei follower.

Le liste possono essere:

  • Pubbliche e quindi visibili a chi facesse una ricerca o guardasse nel tuo profilo e potranno essere seguite anche da latri utenti. Quindi stai attento al nome che dai alla lista (quindi niente nomi come “Persone antipatiche” o “che scatole!” 😉 ) Quando inserisci una persone in una lista questo le viene notificato.
  • Private, in questo caso sarai solo tu ad avere accesso a questo insieme di utenti. Chi viene inserito in una lista privata non riceve nessuna notifica.

Per cosa viene usato Twitter?

La velocità tipica di questo social network unita all’alta fruibilità da mobile e il meccanismo degli hashtag rende Twitter uno strumento particolarmente adatto alla comunicazione nelle situazioni di emergenza (alluvioni, terremoti…) rendendo semplice il reperimento di informazioni e la richiesta di aiuto per chi si trova nelle zone colpite. In un certo senso, quindi Twitter svolge un ruolo sociale.

Un altro ambito in cui Twitter funziona molto bene è il commento dal vivo di trasmissioni tv. Molto spesso potrai trovare nei TT i titoli dei maggiori spettacoli televisivi o di film in programmazione. Attorno a quell’hashtag le persone chiacchierano, si scambiano opinioni e scherzano.

Molto spesso si utilizza Twitter durante i convegni, un modo per raccontare quello che sta succedendo a chi non può essere in sala e condividere l’esperienza con chi sta partecipando. È quello che viene chiamato Livetweeting. 

Tweetdeck

Si tratta di un’applicazione web per l’amministrazione degli account. Acquisita nel 2008 da Twitter ora è disponibile per tutti gli iscritti. Ti basterà andare su https://tweetdeck.twitter.com/ e loggarti come faresti su Twitter. Tra le altre cose (gestire più account dallo stesso luogo, visualizzare diverse timeline divise in colonne…) con questo strumento potrai programmare la pubblicazione dei tuoi tweet per giorni e orari futuri.

Questo è tutto, per ora! Se hai bisogno di un supporto più dettagliato ed esteso oppure di essere formato all’utilizzo di Twitter, contattaci pure!

Vuoi ricevere i post via email?
I migliori approfondimenti del web marketing, più qualche sporadica lettera.
Iscrivendoti fornisci il consenso a Condimedia per inviarti periodiche mail di aggiornamento. Consulta la nostra Privacy Policy per maggiori dettagli.
Showing 4 comments
pingbacks / trackbacks

Lascia un Commento

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Show Buttons
Hide Buttons
come usare instagram