I migliori strumenti SEO gratuiti

La SEO è una disciplina che lascia poco al caso, e che necessita di un ciclo di vita continuo composto dalle seguenti fasi:

  • Analisi
  • Audit
  • Link Building
  • Rank Checking

L’utilizzo degli strumenti SEO facilita la vita a consulenti e webmaster che hanno queste mansioni e che devono occuparsi di migliorare il posizionamento del sito web su cui stanno lavorando.

Diciamo la verità, se ci si occupa di web marketing professionalmente sarebbe doveroso comprarsi la licenza di uno dei leader di mercato per avere analisi e dati completi a 360 gradi: personalmente utilizzo SeoZoom, che è italiano ed è il migliore per chi lavora su progetti quasi esclusivamente tricolore.

Se però avete esigenze limitate, per esempio se siete dei blogger o se comunque gestite un solo sito web, è possibile che vi siano sufficienti degli strumenti SEO gratuiti che la Rete mette a disposizione di tutti.

In questo post vi presenterò alcuni dei migliori strumenti SEO gratuiti che potete trovare in giro; si tratta di tool totalmente free o che consentono una consultazione libera illimitata (e solo funzionalità premium a pagamento).

Ho diviso la lista per le diverse fasi standard del ciclo di vita di un’attività SEO.

Keyword Research

L’analisi delle keyword è una fondamentale all’inizio del tuo progetto SEO, perché risponde alle vitali domande “Chi sei? Cosa vendi/proponi? Qual è la tua nicchia/target?” ed è propedeutica allo scoprire chi sono i tuoi competitor.

Le migliori keyword, idealmente, sono quelle che nel traffico organico generano il maggior numero di ricerche mensili con un numero di risultati e una concorrenza non troppo alti. Gli strumenti che vi presento in calce vi aiutano a determinare proprio queste informazioni.

Google Adwords Keyword Planner

Chi meglio di Google, che detiene il 90% del traffico (italiano) di ricerca, per recuperare le informazioni sulle keyword?

Il Keyword Planner è uno strumento veramente potente e vi troverete ad usarlo in qualsiasi situazione, più che altro perché alla fine molti degli strumenti (anche premium) che si trovano in giro pescano i dati proprio da lui!

Eccovi il link per usarlo: Google Adwords Keyword Planner

Google Trends

Google Trends mostra la popolarità di un argomento nel tempo. Usalo per scovare e capitalizzare argomenti di tendenza ed evitare di creare contenuti su quelli con interesse calante.

Eccovi il link per usarlo: Google Trends

Ubersuggest.io

Strumento gratuito molto utile e potente per trovare e espandere idee sulle parole chiave che possono esservi utile, anche a livello semantico. Non fornisce però i volumi di ricerca, per cui va utilizzato in combinazione con il Keyword Planner.

Eccovi il link per usarlo: Ubersuggest.io

Ahrefs Keyword Generator

Questo tool di Ahrefs estrae le prime 100 idee per parole chiave per qualsiasi parola chiave o frase del seme dal nostro database di oltre dieci miliardi di parole chiave in oltre 170 paesi. Mostra il volume di ricerca mensile stimato per ciascun suggerimento, oltre ai punteggi di Difficoltà delle parole chiave (KD) per le prime dieci idee.

Puoi anche visionare le prime 50 domande correlate.

ahrefs keyword generator domande

IMPORTANTE: Keyword Generator trova anche idee per BingYouTube, e Amazon.

AnswerThePublic.com

Strumento free potentissimo che vi consente, una volta inserita una parola chiave e la lingua di vostro interesse, di risalire a tutte le domande relative che gli utenti pongono nei motori di ricerca (spesso sfruttando la funzionalità “suggest” degli stessi).

Potete provarlo qui: AnswerThePublic.com

Alternative simili: Keyword SheeterKeywordtool.io

AlsoAsked.com

AlsoAsked.com raccoglie le domande dalle caselle PAA (People Also Ask) di Google. Usalo per trovare argomenti secondari e domande che potrebbe valere la pena di rispondere nel tuo articolo.

Ad esempio, se stavi scrivendo un articolo su “come pulire una caffettiera usando l’aceto”, potresti voler rispondere a domande come:

Quanto aceto dovresti usare?
Quante volte dovresti passare l’aceto nella macchina del caffè?
L’aceto per pulire è migliore dell’aceto normale?

Potete usarlo qui: AlsoAsked.com

KeyWord Surfer

Keyword Surfer è un’estensione gratuita di Chrome che mostra i volumi di ricerca globali e mensili stimati per qualsiasi query digitata su Google. Puoi anche visualizzare parole chiave simili e termini correlati nella barra laterale.

Ciò semplifica la ricerca di keyword e l’analisi della concorrenza senza uscire dalle SERP.

SpyFu

E se invece volessimo capire per quali parole chiave è posizionato un nostro competitor? Si tratta di informazioni importanti, soprattutto se il competitor è già noto prima d’iniziare l’analisi SEO. Con questo tool (che è freemium, quindi se volete le info complete dovete pagare) basta inserire il dominio del sito concorrente per avere i dati su traffico organico, PPC e sulle migliori parole chiave per cui è posizionato.

Potete provarlo qui: SpyFu.com

SEO On Page

La SEO On Page è un’attività piuttosto lineare, con delle regole più certe rispetto a quella off-page. Di certo, avere a propria disposizione dei tool che ci facilitano l’ottimizzazione e la ricerca di errori, è un valore aggiunto da non sottovalutare.

Rank Math

Si tratta di un plugin WordPress che vi aiuta con la SEO on-page e quella tecnica.

Ecco alcune delle attività sui cui vi può aiutare:

  • Aggiunta di titoli, meta descrizioni, tag open-graph e altri meta tag a post e pagine;
  • Aggiunta di markup di dati strutturati per rich snippet;
  • Reindirizzamento di URL;
  • Trovare e correggere collegamenti non funzionanti sul tuo sito.

Alternative simili: Yoast SEO, All in One SEO Pack e The SEO Framework.

SERPSim

SERPSim mostra come apparirà la tua pagina web nei risultati di ricerca di Google. Tutto quello che devi fare è inserire il titolo, la meta descrizione e l’URL proposti.

SERPSim ti dirà anche se il titolo e la descrizione sono troppo lunghi. È necessario risolvere questi problemi per evitare il troncamento nei risultati della ricerca.

Provalo qui: SERPSim

Google’s Rich Results Test

google rich results testVuoi verificare che la tua pagina supporti i markup strutturati? Ecco il tool che fa per te.

Merkle’s Schema Markup Generator

Questo tool crea un markup di dati strutturati nel formato JSON-LD. Basta selezionare il tipo di markup Schema che si desidera generare (ad esempio, attività commerciale locale, FAQ, prodotto, ecc.), compilare il modulo, quindi copiare e incollare il markup generato sul proprio sito.

Puoi quindi verificare la validità di qualsiasi markup dello schema utilizzando lo strumento di test dei dati strutturati di Google.

Link Building

Gli inbound link sono ancora uno dei tre principali fattori di ranking SEO, per cui qualsiasi progetto passa anche dalla costruzione di link di qualità che possano aiutarvi a scalare il ranking. Purtroppo si tratta anche dell’ambito dov’è più difficile trovare dei tool free, per ovvi motivi.

Siamo comunque riusciti a trovare alcuni strumenti gratuiti per una link building di successo.

Ahrefs Backlink Checker

ahrefs backlink checkerIl Backlink Checker di Ahrefs mostra i primi 100 backlink verso qualsiasi sito Web o pagina Web.

Mostra anche le cinque pagine più collegate, i testi di ancoraggio più comuni, il numero totale di backlink e domini di riferimento e i punteggi di Rating di dominio (DR) e Rating di URL (UR).

È alimentato dallo stesso database dello strumento premium, leader di settore.

Alcune statistiche:

  • 16 trilioni di collegamenti noti;
  • 170 milioni di domini unici;
  • Ogni giorno vengono sottoposti a scansione 7 miliardi di pagine.

Ahrefs Broken Link Checker

Tool gemello del precedente, mostra i primi dieci link rotti in entrata e in uscita per qualsiasi dominio, sottodominio o URL. Utilissimo, quindi, per sistemare il proprio sito oppure per mettere in pratica la famosa tecnica di broken link building.

Provalo qui: Ahrefs Broken link Checker

BacklinkWatch

Anche se graficamente fermo ad anni fa, questo tool è ancora utile per fare una primordiale analisi sui backlink che i siti della vostra nicchia ricevono. Si ferma a mille risultati.

Potete provarlo qui: BacklinkWatch

Hunter.io

Hunter.io trova indirizzi e-mail associati a un sito Web. È gratuito fino a 50 richieste al mese.

Puoi anche utilizzare lo strumento per trovare l’indirizzo e-mail di una persona specifica. Basta inserire il dominio e il nome della persona.

Provalo qui: Hunter.io

SEOBook

In realtà si tratta di una suite di strumenti gratuiti che spaziano su tutti gli ambiti della SEO. Tra questi, spiccano un tool per trovare i link reciproci tra siti e suggerimenti su fonti per possibili backlink.

Date un’occhiata qui: SEOBook Link Tools

Quanto è importante capire come è messo il nostro sito dal punto di vista SEO? Tanto, perché non si finisce di migliorare, e perché qualche errore in corso d’opera può scappare a chiunque. Con questi strumenti il vostro lavoro sarà più facile.

Streak

Streak è un’estensione freemium di Chrome che trasforma la tua casella di posta Gmail in una specie di software CRM.

Con Streak puoi pianificare e inviare e-mail personalizzate in massa, vedere se qualcuno le ha aperte e altro ancora. È un ottimo strumento per scrivere a molti contatti per ottenere link o altri tipi di collaborazioni.

SEO Tecnica

Volete curare gli aspetti più tecnici della SEO? Velocità, struttura, architettura delle pagine? Ecco alcuni strumenti che vi aiuteranno.

AeroLeads

Questo tool (un’estensione Chrome) rende possibile trovare indirizzi e-mail, numeri di telefono e altri dati di potenziali clienti da LinkedIn. Riceverai 10 crediti gratuiti una volta che ti sarai registrato ad AeroLeads.

Provalo qui: AeroLeads 

Chrome DevTools

Chrome DevTools è lo strumento di debug della pagina Web incorporato di Chrome. Utilizzalo per eseguire il debug dei problemi di velocità della pagina, migliorare le prestazioni di rendering delle pagine Web e altro ancora.

Dal punto di vista della SEO tecnica, ha usi pressoché illimitati.

CloudFlare

Cloudflare è una CDN globale gratuito. Non solo può velocizzare il tuo sito, ma può anche proteggerlo da attacchi malevoi.

Provalo qui: CloudFlare

Google Search Console

Google Search Console (precedentemente Strumenti per i Webmaster di Google) è un servizio gratuito di Google che ti aiuta a monitorare e risolvere i problemi relativi all’aspetto del tuo sito Web nei risultati di ricerca.

GTMetrix

GTMetrixGTMetrix analizza la velocità di caricamento delle tue pagine web. Oltre al punteggio delle prestazioni, mostra anche consigli pratici per rendere tutto più veloce.

Alternative Simili: Google PageSpeed InsightsPingdomWebPageTest.

Robots.txt Generator

Robots.txt Generator crea un file robots.txt correttamente formattato in pochi secondi.

Gli utenti più esperti possono utilizzare l’opzione personalizzata per creare singole regole per vari bot, sottodirectory, ecc.

SEO Site Checkup

Dategli una URL, e lui analizzerà di tutto, dalla formattazione agli aspetti SEO più avanzati come i meta data, passando per performance e sicurezza. Potete anche selezionare i check da effettuare, singolarmente.

Verificatelo qui: SEO Site Checkup

SEOTestOnline

Altro buonissimo prodotto (oltretutto italiano), fornisce anche i dati sulla popolarità social del sito web.

Potete provarlo qui: https://www.seotesteronline.com/

Siteliner

Questo tool è specializzato nel trovare situazioni di contenuti duplicati (che potrebbero inficiare negativamente sulla vostra SEO) e broken links.

Potete provarlo qui: Siteliner.com

Smush

Smush è un plugin gratuito per WordPress per comprimere, ottimizzare e ridimensionare le immagini. Usalo per assicurarti che le tue pagine web vengano caricate velocemente.

Tieni presente che gli utenti gratuiti possono ottimizzare solo 50 immagini alla volta. Devi continuare a fare clic sul pulsante “riprendi” per ottimizzare il batch successivo di 50.

Where Goes?

Questo è un semplice strumento per controllare i percorsi di redirect di qualsiasi URL.

Basta incollare una URL e mostrerà sia il tipo (ad es. 301, 302, ecc.) sia il numero di reindirizzamenti nella catena. Ricorda di ridurre al minimo il numero di reindirizzamenti non necessari perché rallentano il tuo sito Web e contribuiscono a un’esperienza utente scadente.

Inoltre, sebbene Google abbia confermato che non vi è più alcuna diluizione del PageRank tramite redirect 3XX, averne troppi in una catena può sprecare il crawl budget.

Eccovi il link per usarlo: Where Goes?

WooRank

Ennesimo tool del genere, anch’esso molto potente e graficamente chiaro e accattivante.

Eccovi il link per usarlo: WooRank.com

Rank Checking

Come fate a capire se il vostro progetto SEO sta andando bene? Semplice, monitorando il posizionamento delle pagine del vostro sito per le keyword target di riferimento.

Questi strumenti vi aiutano a portare avanti questo monitoraggio.

Ahrefs’ SERP Checker

ahrefs serp checkerQuesto tool mostra le prime 10 posizioni per qualsiasi parola chiave in oltre 170 paesi.

Per i primi tre risultati di ricerca, vedrai anche importanti metriche SEO come il numero di domini di riferimento, il numero di backlink, il traffico di ricerca stimato, ecc.

Google Rank Checker

Fate attenzione, questo servizio NON è di Google, ma vi aiuta a verificare il posizionamento delle vostre pagine sulle diverse versioni locali di Google. Utile, a dispetto di un layout grafico discutibile.

Potete provarlo qui: Google Rank Checker

Local Search Results Checker

Questo tool mostra i risultati della ricerca da qualsiasi posizione, discriminando per città e persino per il CAP.
A seconda del Paese, puoi persino specificare la lingua. Molto utile per chi fa SEO Local!

SEOCentro Keyword Rank Checker

Altro rank checker interessante, che fornisce dati anche per altri motori di ricerca diversi da Google, peccato non fornisca I risultati italiani.

Potete provarlo qui: SEOCentro Keyword Checker

SERP Rank Checker

Veramente utile, perché presenta anche i risultati italiani, e fornisce anche le SERP di Yahoo! (varranno poco oramai, ma tant’è).

Potete usarlo a questo link: SERP Rank Checker

Altri strumenti gratuiti

Google Alert

Google Alert ti consente di monitorare le menzioni del tuo nome o della tua attività online. Puoi anche usarlo per monitorare i tuoi concorrenti.

Google Analytics

Non ha bisogno di troppe presentazioni, ed è uno strumento fondamentale non solo per rispondere alla mera domanda “Quante visite sto ricevendo?”, ma anche per capire il comportamento e la provenienza dei vostri utenti, i contenuti preferiti, tracciare eventi e obiettivi importanti per la vostra strategia di web marketing.

Bing Webmaster Tools

Lo so, Bing deterrà ormai il 10% del mercato in Italia, ma se volete essere posizionati anche lì (male non fa), dovete abilitare anche questo strumento.

E voi, conoscete altri strumenti SEO gratuiti? Quali utilizzate?

Showing 2 comments
  • silvia
    Rispondi

    Post molto interessante. Solo un appunto, Il keyword Planner di Google è uno strumento potente se si hanno campagne attive. Altrimenti i dati che restituisce sono molto generici, non serve per la seo, è utile solo per ottimizzare le campagne Adwords !

    • Enrico Giammarco
      Rispondi

      Ciao Silvia,

      Grazie per il tuo commento, l’appunto è corretto, ma anche con dati approssimativi il Keyword Planner fornisce dei punti di riferimento (volumi di ricerca, concorrenza) per valutare le potenzialità di una parola chiave anche in ambito SEO. Poi è ovvio che un professionista SEO avrà bisogno anche di altro.

Lascia un Commento

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Show Buttons
Hide Buttons
keyword research