Se stai pensando di investire in una campagna di Facebook Ads ci sono alcuni fattori che non puoi assolutamente sottovalutare:

  • il contenuto da promuovere (link, video, immagine…)
  • Il testo con cui lo promuoverai
  • il pubblico a cui rivolgerti

Oggi ci concentreremo sul terzo fattore, indubbiamente molto importante, anzi fondamentale. Perché anche promuovendo il contenuto migliore del mondo con il testo perfetto sprecherai i tuoi soldi se ti rivolgerai al pubblico sbagliato.

Sarebbe come andare davanti a una scuola maschile per promuovere dei nuovi assorbenti.

Il primo passo che puoi fare per scegliere il pubblico migliore per la tua inserzione è lavorare con il “cruscotto” che Facebook mette a disposizione quando si inserisce la propria campagna e si vuole personalizzare il target. Qui puoi scegliere di mirare la tua inserzione in base a:

  • Geo localizzazione (facendo attenzione alla differenza tra “si trovano a” (localizzazione attuale) e “vivono a” (localizzazione abituale)
  • Età
  • Sesso
  • Interessi specifici
  • Categorie di massima
  • Collegamento o meno alla nostra pagina

In questo modo sarai sicuro, ad esempio, di mostrare la tua inserzione a un pubblico femminile e non maschile o di essere visibile con la tua offerta di menù domenicale solo alle persone che si trovano nella tua città e non a quelle che sono da tutt’altra parte d’Italia e, quindi, non sono interessate.

Molto spesso questo cruscotto non è abbastanza per le tue esigenze. Per questo Facebook ti permette di creare il tuo pubblico in base ad alcuni dati di cui sei già in possesso, e ci vengono in aiuto i Pubblici Personalizzati (Custom Audience).

Pubblici Personalizzati

Creare Custom Audience da un File clienti

Con questo sistema potrai caricare un file con i dati dei tuoi clienti (o degli iscritti alla tua newsletter) per trovare corrispondenze tra i tuoi clienti e le persone su Facebook e crearci un pubblico sopra. Puoi caricare un file in txt o csv, copiare e incollare i dati direttamente in un form di Facebook o collegare Mailchimp e scegliere una delle liste che hai su quella piattaforma. Se vuoi essere sicuro di preparare bene il tuo file eccoti un template csv per la tua prossima campagna Facebook. 

Di fatto si tratta di un modo per far apparire le tue promozioni per chi è già cliente, invitandolo a mettere like alla tua pagina (se non lo ha già fatto) o con delle offerte ad hoc (ad esempio se vuoi attrarre nuova clientela potresti usare questo pubblico per una campagna “porta un amico”).

Quali sono i dati che Facebook usa per creare questo pubblico?

  • nome e cognome;
  • indirizzo mail;
  • numero di telefono;
  • data di nascita;
  • stato/provincia;
  • paese;
  • genere;
  • età;
  • ID utente (recuperabile attraverso l’SDK di Facebook, se ad esempio è stata utilizzata un’applicazione)

Ovviamente più sarà completo il tuo file più Facebook sarà in grado di creare un pubblico corrispondente ai tuoi clienti. E’ importante anche pensare bene a come creare questo file e come usarlo, potresti aver bisogno di creare una campagna rivolta solo alle donne o solo a una determinata fascia d’età, quindi queste informazioni sono indispensabili per creare un target che sia veramente in linea con le tue campagne di advertising.

Nel caso in cui si decida di importare i dati degli iscritti alla tua Newsletter, sarà importante aver creato bene questo elenco. Come abbiamo visto nell‘articolo dedicato all’Email Marketing è importantissimo costruire un database il più possibile completo.

Creare Custom Audience dal Pixel Facebook

Se una persona ha visitato il tuo sito potrebbe essere interessata ai tuoi prodotti o alle tue offerte, per questo Facebook dà la possibilità di creare un pubblico composto da chi lo ha visitato o ha visto alcune pagine specifiche, negli ultimi 180 giorni.

Per creare questo tipo di campagna, e altre, è necessario installare sul sito il Pixel Facebook, uno script da inserire tra i tag del tuo sito che monitorerà le visite ricevute in un arco temporale che imposterai (non superiore, comunque, a 180 giorni). Una volta fatta questa operazione potrai configurarlo in modo da ottenere pubblici ben definiti, ad esempio:

  • Chi ha visitato il sito;
  • Persone che hanno visto delle pagine specifiche;
  • Chi visita alcune pagine ma non altre;
  • persone che non hanno fatto visita per un lungo;
  • periodo di tempo (includendo coloro che hanno visitato il sito entro 180 giorni).

Con questa targetizzazione potrai, ad esempio, intercettare chi ha visitato una pagina su uno dei tuoi servizi e proporgli contenuti mirati.

Creare Custom Audience dalle Interazioni su Facebook

Un altro strumento molto utile è quello che permette di creare un pubblico a partire dalle persone che hanno già interagito con uno dei nostri post o con una nostra inserzione. In questo modo andremo a parlare con persone che hanno già dimostrato interesse e apprezzamento.

All’interno di questa voce puoi creare pubblici personalizzati in base al tipo di interazioni. Come abbiamo visto si possono scegliere gli utenti che hanno interagito con la nostra pagina (o con più di una pagina che gestiamo) o con un evento; puoi scegliere di selezionare le persone che hanno completato un modulo nelle tue inserzioni; chi ha interagito con il nostro account Instagram (aziendale); si può creare un pubblico di persone che hanno visto un video, andando a scegliere tra chi lo ha visto tutto, solo i primi 3 o 10 secondi e via dicendo.

Come vedi ci sono molteplici possibilità per restare in contatto con chi è già frequenta o interagisce con la tua pagina. Approfittane per consolidare il legame in base alle abitudini di questi utenti!

Pubblici Simili

Con le funzioni che abbiamo visto fino ad ora puoi rintracciare persone che, in un modo o in un altro, ti conoscono già. Ma perché non provare ad allargare il tuo orizzonte? Per questo ti vengono incontro i “Pubblici simili”. A partire da uno dei gruppi che hai creato è possibile creare un “lookalike” di utenti, con somiglianza dall’1% al 10%, le cui caratteristiche o interessi somigliano a quelle delle persone che hai già targetizzato. Se, ad esempio, hai creato un pubblico di mamme tra i 20 e i 35 anni del Nord Italia, in questo modo Facebook andrà alla ricerca di altre donne con quelle caratteristiche

Nota bene: i pubblici che andremo a creare dovranno essere composti da un minimo di 20 persone, e puoi creare fino a 500 gruppi.

Il Lifetime Value (LTV)

Facebook ha introdotto di recente un nuovo indicatore, l’LTV (lifetime value) è un valore associato ai tuoi clienti e basato su quanto e con che frequenza comprano dalla tua azienda nel corso della loro relazione con te.
Quando includi il valore cliente nel tuo pubblico, il sistema lo usa per stabilire l’importanza dei tuoi clienti. La creazione di un pubblico simile da un pubblico con l’LTV (lifetime value) consente di trovare persone più simili ai tuoi clienti migliori.
E tu, hai mai provato le Custom Audience? Raccontaci la tua esperienza.

Inserisci un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>