Musical.ly/TikTok: cos’è e come funziona l’app che ha conquistato i teenager

Nel mondo dei social non si può mai riposare, quando meno te lo aspetti ecco che arriva qualche novità. Tra quelle del 2018 e inizio 2019 c’è Tik Tok, applicazione prima nota come Musical.ly e che sta spopolando tra i più giovani, basti pensare che secondo i dati Audiweb in Italia sono 2,4 milioni gli utenti attivi e 750.000 visitatori.

L’applicazione (disponibile per IoS e per Android) è risultata la più scaricata nel primo trimestre del 2018 (quasi 46 milioni di download) ed è disponibile in 34 lingue, arrivando ad avere 150 milioni di utenti attivi al giorno.

Vale la pena, quindi, dare un’occhiata a questo fenomeno per capire cosa fanno gli adolescenti e se è possibile introdurlo nella nostra strategia di comunicazione.

Cos’è TikTok

“Make Every Second Count” (Dai importanza a ogni secondo), questo lo slogan di TikTok che, per semplificare al massimo, possiamo descrivere come una piattaforma di video musicali amatoriali. Una vera e propria droga per chi ama cantare.

L’app consente agli utenti di creare delle clip musicali della durata massima di 60 secondi, aggiungendo poi effetti speciali a piacere, e di guardare le clip create dagli altri.

Come funziona TikTok?

Una volta scaricato TikTok basterà iscriversi usando il proprio numero di cellulare o la mail.

A questo punto ci si trova all’interno di TikTok, la cui grafica ricorda molto Facebook, e potremo vedere i video caricati dagli utenti, sulla destra di ogni post c’è l’immagine di profilo dell’utente cliccandoci sopra possiamo entrare nella sua pagina, vedere gli altri contenuti caricati e seguirlo se ci interessa. Come su tutti gli altri social possiamo anche aggiungere like o commenti ai video degli altri.

In basso al centro è ben visibile un “+”, quel simbolo ci permette di creare un nostro video, a questo punto le cose da poter fare sono tante: scegliere la canzone, aggiungere filtri ed effetti al nostro video e  sbizzarrirci con gli stickers. Tenendo premuto sullo schermo possiamo far partire la registrazione ed interromperla o riprenderla rilasciando e premendo nuovamente. 

Per ogni video possiamo scegliere se avere una privacy pubblica, solo per gli amici o privata e abilitare o meno i commenti. 

E Musical.ly cosa c’entra?

L’applicazione Musical.ly permetteva di fare più o meno le stesse cose e stava spopolando tra i giovani.

Poi è scomparsa, diventando TikTok, cosa è successo? Come per altri casi si è trattato di una scelta di tipo commerciale in seguito all’acquisizione di Musical.ly da parte della società cinese ByteDance che ha accorpato i 100 milioni di utenti occidentali ai 500 milioni che avevano già scaricato TikTok, soprattutto in Oriente, fondendo due community in una sola. La società cinese conta così di contrastare Instagram.

Vuoi ricevere i post via email?
I migliori approfondimenti del web marketing, più qualche sporadica lettera.
Iscrivendoti fornisci il consenso a Condimedia per inviarti periodiche mail di aggiornamento. Consulta la nostra Privacy Policy per maggiori dettagli.

Lascia un Commento

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Show Buttons
Hide Buttons