Featured snippet: la guida definitiva

Forse non lo sai, ma puoi ottenere MOLTO più traffico dai motori di ricerca senza creare nuovi contenuti o backlink.

Come? Sfruttando i cosiddetti Featured Snippet.

Abbiamo realizzato questa guida proprio per rispondere ai dubbi di coloro che si affacciano al mondo della SEO e vogliono sapere di più su questa funzionalità di Google che, da qualche anno, ha un po’ sconvolto il modo di farsi concorrenza sule SERP.

Featured Snippet – Cosa sono

I featured snippet (“snippet in primo piano”) sono brevi frammenti di testo che vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca di Google al fine di rispondere rapidamente alla query di un utente. Il contenuto che appare all’interno di uno snippet in primo piano viene automaticamente estratto dalle pagine web nell’indice di Google.

I featured snippet sono disponibili in tutte le forme, dimensioni e formati. Secondo Google, hanno lo scopo di “migliorare e attirare l’attenzione dell’utente sulla pagina dei risultati”.

Perché i Featured Snippet sono importanti per la SEO?

I featured snippet sono stati introdotti nel 2014, e sono stati vissuti come una tempesta dalla community SEO. Questo perché l’impressione più istintiva è, ovviamente: “Il CTR cala drasticamente”. Questo è solo parzialmente vero: è chiaro che per query puramente informative, con domande secche, è probabile che l’utente si accontenti di quel che legge sulla SERP.

Pensate a questo esempio:

featured snippet

Tuttavia i featured snippet non sono presenti solo in questa casistica.

In primo luogo, sono un’opportunità per ottenere più clic dai risultati di ricerca organici … senza un posizionamento elevato.

In effetti, molti esperti SEO si riferiscono ai featured snippet come “Posizione Zero”, perché appare sopra il tradizionale primo posto delle SERP.

Secondo una ricerca di SearchEngineLand, un featured snippet raccoglie circa l’8% dei click complessivi.

Pertanto, se sei in grado di “piazzare” i tuoi contenuti in primo piano, puoi dare una notevole spinta alla percentuale di clic organici.

In secondo luogo, possono aiutarti a operare una keyword research in maniera più conscia, aiutandoti ad escludere parole chiave per cui c’è già uno snippet in primo piano che esaurisce la ricerca utente.

Tipi di Featured Snippet

È fondamentale conoscere il tipo di featured snippet che Google mostra per le query di ricerca in cui desideri posizionarti.

Esistono diverse forme:

  • Paragrafo (o definizione)
  • Lista non numerata
  • Lista numerata
  • Tabella
  • Video

Andiamo a descriverle più nel dettaglio.

Paragrafo

E’ un frammento di testo progettato per fornire agli utenti una definizione o una descrizione diretta e concisa.

Le caselle di definizione sono comunemente utilizzate da Google per rispondere alle domande “cos’è”. Ecco un esempio:

paragrafo featured snippet

Come puoi vedere, le definizioni che Google tende a usare sono brevi, tra le 40 e le 60 parole.

Lista non numerata

Questo è il modo di Google di presentare un elenco di elementi che non devono essere in un ordine particolare. In questo caso vengono solitamente privilegiati dei contenuti che presentano un elenco di risorse, senza graduatoria.

lista non numerata

Lista numerata

Questo è un elenco di oggetti presentati in un ordine specifico. Google tende a utilizzare gli elenchi ordinati per le query che richiedono una serie di passaggi (“Come fare…”).

lista numerata

Tabella

In questo caso Google estrae i dati da una pagina e li visualizza come una tabella.

tabella

Video

Di solito viene preso da YouTube.

Come ottenere i Featured Snippet?

Veniamo ora al punto d’interesse, ovvero scrivere e ottimizzare contenuti per i featured snippet.

I passaggi sono i seguenti:

  • Trovare keyword per cui Google presenta snippet in primo piano nella SERP
  • Scrivere contenuti ottimizzati per i featured snippet (se non siamo già posizionati in SERP)
  • Ottimizzare contenuti per i featured snippet (se siamo già posizionati in SERP)

Trovare keyword con featured snippet in SERP

Il primo passo è cercare una pagina dei risultati di ricerca che abbia già uno snippet in primo piano.

In questo modo, sei sicuro che Google voglia mostrare uno snippet in primo piano per quella keyword, visto che lo fa già!

Inoltre, puoi vedere quale tipo di snippet in primo piano Google mostra per quel termine. Ciò rende più semplice l’ottimizzazione della pagina per quel tipo specifico di snippet in primo piano.

Esistono due modi per cercare SERP che hanno uno snippet in primo piano.

Innanzitutto, puoi cercare un gruppo di parole chiave una per una. Pertanto, se hai un elenco di potenziali parole chiave da scegliere come target, puoi cercare ognuna e annotare se i risultati di quel termine hanno o meno uno snippet in primo piano. Un lavoro manuale, lento, tedioso.

In secondo luogo, puoi utilizzare uno strumento come SEMrush e Ahrefs per filtrare le parole chiave con uno snippet in primo piano. Un lavoro molto più veloce ed efficiente.

Ottimizzare i contenuti per i featured snippet

Ecco come ottimizzare i tuoi contenuti per i tipi più popolari di snippet in primo piano.

Paragrafo (definizione)

Devi fornire a Google un breve frammento di testo (40-60 parole) che possa utilizzare direttamente nello snippet in primo piano. Aiuta alla causa anche se hai un titolo o sottotitolo “Cos’è X?” direttamente sopra la tua definizione. Alcuni usano dei box per racchiudere graficamente le domande.

Sebbene non sia strettamente necessario, è utile per capire come la formattazione sia uno degli aspetti-chiave per posizionarsi nei featured snippet. In particolare, più i tuoi contenuti sembrano simili a uno snippet in primo piano, più è probabile che Google li utilizzi.

L’unica altra cosa da tenere a mente è che la tua definizione sia obiettiva. In altre parole: non includere in alcun modo un’opinione sull’argomento.

Ricorda: Google non vuole che le opinioni vengano visualizzate come definizioni. Quindi, anche se hai una forte sensibilità sull’argomento, fai del tuo meglio per scrivere la definizione in maniera imparziale. A conti fatti, dovresti scrivere la definizione come una voce del dizionario.

Tabella

Qui l’approccio è ancor più diretto. Non pensare che Google estrapoli dati sparsi dalle pagine per creare tabelle. Google fa scraping di tabelle e le riporta tali e quali. Quindi se vuoi finire su un featured snippet a tabella, devi inserire una tabella nel tuo contenuto. Deve chiaramente essere una tabella ricca di contenuti che incontrino il search intent della keyword.

Lista Numerata

La chiave qui è di strutturare la tua pagina in modo che i passaggi specifici o gli elenchi di elementi siano presentati in modo che Google possa facilmente capire.

In particolare, dovresti racchiudere ogni elemento o passaggio nei titoli H2 o H3. E presentare ogni elemento come sottotitolo.

Per mettere in chiaro l’ordine dei tuoi articoli o passaggi su Google, puoi persino includere testo come “Passo # 1” o “1.” in ciascuna sottovoce.

Lascia un Commento

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Show Buttons
Hide Buttons
keyword research