Magento: la guida completa

Sempre più italiani comprano online, e sempre più imprenditori del commercio comprendono la necessità di creare un portale e-commerce, sia nel caso in cui si tratti di una versione digitale del proprio negozio fisico, sia che si tratti di una attività ex-novo da condurre soltanto online.

Anche se per alcuni progetti piccoli WordPress (accoppiato con il plugin WooCommerce) è in grado di soddisfare le esigenze, nel caso di progetti più complessi noi di CondiMedia vi consigliamo di virare su piattaforme CMS dedicate pensate appositamente per l’e-commerce e che abbiano comunque quella modularità opensource che consente di apportare modifiche in maniera più indolore rispetto a un prodotto scritto con codice proprietario.

Uno dei prodotti più noti, in tal senso, è sicuramente Magento, e in questo post vi presenteremo una guida completa che vi aiuterà ad orientarvi tra le scelte da operare per mettere in piedi un progetto professionale per vendere online.

Se avete necessità di una consulenza su Magento, potete contattarci.

Perché scegliere Magento?

Partiamo dal prerequisito essenziale: avete la necessità di aprire un negozio online.

Dato per assodato quello, potete vagliare le seguenti opzioni:

  1. Creare uno store su Amazon o Ebay: veloce e facilissimo, ovviamente dovete tenere conto delle (salate) commissioni che le due piattaforme chiedono ai rispettivi merchant. Per alcune nicchie di mercato (vedi elettronica) diventa molto difficile fare margine. Inoltre la visibilità che questi due possono garantirvi va conquistata: la concorrenza è feroce, anche e soprattutto lì dentro.
  2. Creare uno store con Shopify: interessante per chi non ha competenze tecniche, ma tenete presente che avrete dei vincoli importanti in fase di personalizzazione, e dovrete pagare un canone mensile che varia dai 29 ai 299 dollari.
  3. Ingaggiare un team di sviluppo per farvi creare il vostro e-commerce basato su di un prodotto proprietario: soluzione molto costosa, e che potrebbe costringervi a spendere altri soldi per ogni singolo (e necessario) aggiornamento.
  4. Utilizzare una piattaforma CMS opensource, di modo da creare un sito Web di proprietà e personalizzarlo a costi molto contenuti.

Se optate per il punto 4, potete decidere di andare con il poliedrico WordPress (con modulo WooCommerce), soluzione che vi consigliamo soltanto nel caso abbiate pochi decine di prodotti in magazzino. WordPress è fantastico, ma è nato per fare il blogging, tutto il resto è comunque una forzatura.

Se il vostro e-commerce si prospetta grande e anche solo con un grado di complessità superiore al minimo, e se avete bisogno di strumenti flessibili ma potenti, non potete che scegliere una piattaforma nata per fare questo mestiere.

Magento si propone come leader di mercato tra le piattaforme CMS di e-commerce per i seguenti motivi:

  • E’ consolidato: ormai sono passati più di dieci anni da quando un team fuoriuscito da osCommerce lo creò. Questo significa che la piattaforma ha avuto numerosi rilasci, test e adeguamenti, e ha abbandonato da tempo la fase “instabile” che caratterizza la vita di qualsiasi software.
  • E’ user-friendly: l’interfaccia di Magento è intuitiva sia per la componente di frontend che per quella di backend.
  • Multi-negozio: Magento è in grado di gestire più negozi dallo stesso backend.
  • Internazionale: con Magento non dovrai preoccuparti delle localizzazioni, in quanto gestisce nativamente più lingue e aggiorna i cambi di valuta con frequenza quotidiana.
  • Pagamenti e spedizioni: Magento garantisce una perfetta integrazione con i metodi di pagamento e spedizione più utilizzati.
  • Integrazione: è facilissimo integrare Magento con SalesForce o altri software gestionali. Può essere usato a sua volta per gestire la fatturazione.
  • Estensione: le funzioni native di Magento possono essere ampliate grazie ai numerosi plugin (gratuiti o a pagamento) che vengono prodotti dalla community di sviluppatori
  • Aspetto: Magento può assumere l’aspetto che volete grazie ai numerosi template (gratuiti o a pagamento) disponibili sul mercato.

Magento – Requisiti Hardware e Software

Di cosa avete bisogno per poter installare Magento sui vostri server?

Ecco i requisiti base:

Sistemi Operativi

  • GNU/Linux x86, x86-64

Web Server

  • Apache 1.3.x
  • Apache 2.0.x
  • Apache 2.2.x

Browser

  • Microsoft Internet Explorer 6 e superiori
  • Mozilla Firefox 2.0 e superiori
  • Apple Safari 2.x
  • Google Chrome
  • E’ richiesto il plugin per Adobe Flash

MySQL

  • 4.1.20 o superiore
  • InnoDB storage engine

SSL

  • Se si fa uso del protocollo HTTPS per l’amministrazione, è richiesto un certificato SSL. Certificati SSL self-signed non sono supportati.

Server/Hosting

  • Possibilità di eseguire cronjob con PHP 5
  • Possibilità di fare l’override di opzioni mediante file .htaccess

PHP

  • 5.2.x
  • Estensioni richieste:
    • PDO_MySQL
    • simplexml
    • mcrypt
    • hash
    • GD
    • DOM
    • iconv
    • curl
    • SOAP (per l’uso dei web service)
  • Safe_mode off
  • Memory_limit non inferiore a 256Mb (preferibilmente 512)

Come potete notare, si tratta di specifiche più stringenti rispetto ad altri CMS. Tra gli hosting Magento italiani vi consigliamo Serverplan.

Magento Community vs Enterprise

Magento è disponibile in due versioni: la Community, completamente opensource e quindi gratuita, e la Enterprise, che prevede il pagamento di una licenza annua, proporzionata alle revenue del vostro store (può arrivare anche a decine di migliaia di dollari).

La differenza tra le due versioni può essere riassunta in supporto tecnico e performance, per il confronto esteso potete fare riferimento al seguente schema. Tenete comunque presente che alcune delle funzionalità messe a disposizione dalla Enterprise Edition possono essere riprodotte nella Community con l’uso di opportune estensioni.

 Magento CommunityMagento Enterprise
Tipo di LicenzaOpen Source (OSL 3.0)Commerciale
PCI Data Security Standard (PA-DSS)Non inclusoSupportato con Secure Payment Bridge
Supporto tecnicoNon inclusoSupporto completo al cliente finale tramite Service Level Agreements (SLA)
GaranziaNon inclusaInclusa
AssicurazioneNon inclusaInclusa
Modulo Bridge Connect che offre l’integrazione con oltre 35 software di gestione ERP, CRM e di accounting.Disponibile per l'acquistoIncluso
Gestione del catalogo e dei prodotti
Sistema di Gestione multivaluta
Sistema di gestione multistore
Sistema di gestione multilingua
Sistema di comparazione dei prodotti
Gestione attributi
Gestione ordini e spedizioni
Gestione fatture e pagamenti
Gestione magazzino
Template personalizzati e personalizzabili
Responsive Design
API e Web Service per integrazioni e espansioni della piattaforma
Funzioni avanzateNo
Facile gestione di grandi volumi di trafficoNo
Gestione di sconti e offerte da piattaformaNo
Gestione automatica delle campagne DEMNo
Gestione delle Resi e RimborsiNo
Possibilità di segmentazione dei propri clientiNo
Sistema di premi a puntiNo
Buoni regalo e carte sconto (Fisiche e virtuali)No
Criptatura dei dati (Strong Data Encryption)No
Sistema di crediti per i clientiNo
Registri giftNo
Rich Merchandizing Suite (RMS)No
Sistema di permessi privati di vendita (Club) No
Preparazione e incorporazione dei contenutiNo
Ricerca con Solr (motore di ricerca alternativo) No
Alta ottimizzazione delle performance delle pagine con supporto al caching completoNo
Promemoria Automatici per Email MarketingNo
Gestione dei carrelli cliente e altro attraverso il pannello di amministrazione No
Sistema di controllo accessi (ACL) avanzato; Log delle azioni degli amministratoriNo
Gestione dinamica del database dei ClientiNo
Permessi di visualizzazione categoria e acquisto per gruppi di utenti (accesso limitato al catalogo)No

Magento – Download e Installazione

Per scaricare l’ultima versione di Magento è sufficiente andare sul link ufficiale e scegliere la versione (e il formato) che interessano.

Successivamente, dovrete seguire i seguenti passi.

  1. Creazione del Database
  2. Installazione dei Sample Data (opzionale)
  3. Reset dei permessi su files/cartelle
  4. Installazione con il Wizard di Magento
  5. Recupero chiave criptata per SSL
  6. Disabilitazione cache
  7. Reindex del Catalogo
  8. Installazione della Lingua Italiana

Fatto ciò, sarete pronti ad usare Magento!

Magento – Temi & Estensioni

Come ogni CMS che si rispetti, anche Magento è pieno di template ed estensioni pronti a cambiargli faccia ove necessario.

I migliori temi ed estensioni di Magento sono di solito a pagamento.

Trovate tutto sul link ufficiale del Marketplace Magento.

Vuoi ricevere i post via email?
I migliori approfondimenti del web marketing, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Lascia un Commento

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Show Buttons
Hide Buttons