Vi abbiamo già introdotti ai benefici dell’email marketing, ma ovviamente una newsletter non ha alcun valore senza gli iscritti (e senza iscritti profilati per il vostro target, ma su questo torneremo).

In questo post voglio darvi alcuni semplici suggerimenti per massimizzare le conversioni.

Rendi semplice l’iscrizione

Mi pare ovvio: se vuoi che la gente si iscriva alla tua newsletter, devi fare in modo che non sia un’operazione impossibile. Quindi i tuoi form devono essere facilmente visibili e non richiedere un numero eccessivo d’informazioni (bastano il nome e l’email, per l’iscrizione).

Vuoi ricevere i post via email?
I post della settimana, ogni venerdì alle 9, più qualche sporadica lettera.
Rispetteremo la tua privacy.

Alcuni suggerimenti spicci:

  • inserisci l’optin per l’iscrizione in TUTTE le pagine del tuo sito web
  • Alcune delle posizioni più efficaci dove posizionarlo: menu, sidebar, non nel footer, molto bene invece nel testo del post (meglio dopo due paragrafi che in fondo)
  • Crea un pop-up, di quelli che si aprono dopo un tot di secondi, oppure quando l’utente sta manifestando l’intenzione di chiudere il tab del browser (exit-intent)

Crea contenuti di valore su temi d’interesse

Perché qualcuno dovrebbe iscriversi alla tua newsletter? Perché ha la sensazione che tu possa fornirgli dei contenuti utili sui temi che sta cercando.

Come si crea questa sensazione? Facendogli già trovare, perlomeno nel blog, questo tipo di contenuti! Se fidelizzi il lettore, egli non vorrà rischiare di perdersi il tuo nuovo post. Ed ecco che ti darà con gioia la sua (migliore) email.

Invoglia e dai un premio

A volte serve il pretesto giusto per convincere la tua utenza a darti il contatto email. L’utente va invogliato e il metodo più efficace è quello della ricompensa: ti dò qualcosa in cambio della tua email. ATTENZIONE: non sperate di cavarvela con delle vaghe promesse, rischiereste di non ottenere nulla e rovinare tutto!

Alcuni esempi di ricompensa:

  • Un PDF con uno study case o consigli che non si possono trovare ovunque
  • Una checklist di azioni da compiere per ottenere un determinato risultato
  • Uno studio di settore realizzato facendo merge di dati statistici autorevoli

…e così via.

Promuovi la tua newsletter

La gente deve sapere che hai una newsletter, anche su canali diversi dal tuo sito/blog. Inserisci un link all’iscrizione sulla firma della tua mail, oppure fallo sapere anche sui social, per esempio, inserendo un apposito tab sulla tua pagina Facebook. I risultati potrebbero sorprenderti, soprattutto se la proporzione di audience è molto favorevole al canale social.

Non trascurare le relazioni offline

Sarebbe errato pensare che i nuovi iscritti alla newsletter si possano trovare solo online. Se ti capita d’interagire con prospect, clienti o situazioni di business particolari (eventi, presentazioni, convegni, ecc…) potrebbe essere l’occasione giusta per raccogliere gli indirizzi email dei partecipanti.

Inserisci un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>