Come gestire il piano editoriale con Postpickr

Ciao, oggi voglio presentarti un prodotto che ti permetterà di gestire al meglio il tuo piano editoriale. Si tratta di una piattaforma italiana e si chiama Postpickr.


Inizio elencando per punti le caratteristiche principali, in modo da permetterti di capire da subito se può fare al caso tuo.

Postpickr ti permetterà di gestire diversi progetti, ognuno ha una sua cartellina, all’interno della quale andrai ad associare gli account social che utilizzi. Ogni progetto è totalmente separato dall’altro.

In questo modo riduci al minimo il rischio di confonderti e di scrivere a nome dell’azienda quando vorresti pubblicare sul tuo profilo 😛

Ti permette di programmare i tuoi post su:

  • Facebook (profilo, pagina, gruppi gestiti e eventi)
  • Linkedin (profilo, pagina e vetrine)
  • Bacheche di Pinterest
  • Twitter
  • Instagram
  • Telegram

Potrai gestire il piano editoriale secondo diverse modalità:

  • Inserimento dei post programmati uno a uno
  • Creazione di rubriche tematiche
  • Creazione di SmartFeed, quindi andando a prendere articoli da un feed ben preciso e pubblicandoli secondo le tue esigenze.

Non perdere mai un’idea con lo SmartPicker, l’estensione di Chrome che ti permette di pianificare i tuoi post, condividendo dei contenuti in cui ti sei “imbattuto” mentre navigavi. 

Per programmare il piano editoriale potrai scegliere tra diverse modalità:

Manuale: crea i singoli post, decidi quando e dove andranno pubblicati. I post saranno, poi, visibili anche su un pratico calendario (che ti permette così, a colpo d’occhio di vedere possibili buchi o sovraffollamenti).

Con lo Smartfeed puoi condividere automaticamente contenuti da fonti di riferimento. Scegli i contenuti da importare d Feed Rss, Siti WordPress, Facebook, Twitter, Instagram, YouTube.
Potrete scegliere con che regolarità condividere e dando istruzioni su come “pescare” i contenuti.

  • Il più nuovo (condivide sui canali scelti il contenuto più recente pubblicato dalla fonte);
  • Casuale (sceglie un contenuto a caso tra tutti quelli disponibili nel feed);
  • Casuale tra i primi 5 o tra i primi 10 (restringe la ricerca agli ultimi 5 o 10 contenuti)

Con la funzione Rubriche è come se creassi una cartella all’interno della quale salvare ed organizzare i contenuti che serviranno nella gestione del calendario editoriale.
Ad esempio se gestisci la pagina di un ristorante puoi creare una rubrica sui piatti del giorno, una sulle ricetta, un’altra sui vini…
Una volta inseriti i contenuti potrai fare in modo che questi vengano programmati per la pubblicazione sui diversi social.

Gestire gli eventi

Postpickr è uno dei pochi social media tool a permettere di programmare la pubblicazione dei post sugli eventi che gestisci. In questo modo potrete animare facilmente la sezione Discussione dell’evento.
Potrai collegare sia gli eventi creati e gestiti con una delle pagine che amministri sia l’evento che amministri con il tuo profilo.

Per poter sfruttare questa funzione dovrai:

  • utilizzare il profilo Facebook della persona che ha creato l’evento (e quindi amministratore);
  • il profilo Facebook creatore dell’evento deve aver precedentemente cliccato su “Partecipa” o su “Mi Interessa” all’evento da collegare.

C’è però un limite: potrai pubblicare nell’evento massimo 18 post al giorno (un numero comunque più che sufficiente per un evento)

Se poi vuoi utilizzare i post presenti nella discussione di un evento per pubblicarli su una pagina che gestisci, o sul tuo profilo, potrai scegliere “post di un Evento” nella sezione “fonti” e incollare l’url della discussione dell’eventi.

Gestire i canali Telegram

Hai in gestione uno o più canali Telegram e non sempre hai modo di condividere in diretta i messaggi? Beh, Postpickr ha la soluzione per te.

Una volta scelta l’icona di Telegram tra i quelli da collegare alla piattaforma dovrai solo inserire il token di un Bot amministratore del canale e l’URL del canale e sarai pronto a:

  • pubblicare i messaggi subito, programmarli singolarmente o attraverso le rubriche.
  • Sfruttare gli smart feed per condividere automaticamente contenuti da feed RSS, Facebook, YouTube, Instagram etc…

Ovviamente potrai formattare i messaggi così come fai già su Telegram. Qui puoi trovare una guida completa per collegare il canale

I piani

L’account gratuito ti permette di creare un progetto e collegare 4 canali social.

Per quanto riguarda i piani a pagamento puoi scegliere tra diverse soluzioni. Se acquisti un piano annuale viene scontato del 20%
Scegliendo di aderire al piano Professional hai 3 progetti, 12 canali social e 1 membro del Team. Costo: 9€ (+iva) o 86,40 (+iva) annuali (invece di 108+iva).
Il piano Business permette di creare 10 progetti, collegare 40 canali social e avere 4 membri del team. Costo:  29€ (+iva) al mese o 278,40 (+iva) annuali (invece di 348€+iva)
Con la versione Agency hai 40 progetti, 150 canali social e 16 membri del team. Costo: 79€ (+iva) al mese o 758,40 (+iva) annuali (invece di 948€+iva)

Usando il codice SC30FRAMINO-1 in fase di acquisto avrai diritto a uno sconto del 30% sul piano annuale (invece del 20%. Ad esempio pagherai il piano professional 75,6€+iva)

Aspetto di sapere come ti sei trovato con questo tool.

Instagram: come programmare i post?

Succede sempre. Si pensa al piano editoriale, prepariamo con cura tutti i post, iniziamo a programmarli e poi ci chiediamo: e ora, come programmare un post su Instagram?

Bene o male per tutti gli altri social non abbiamo questo problema. Con funzioni native o con tool esterni in qualche modo riusciamo a soddisfare l’esigenza del dover pubblicare un contenuto anche se impossibilitati.

In questo post sceglieremo, tra diversi tool esterni, quello ideale per gestire al meglio la nostra presenza su Instagram.

Leggi di più